Street performers

RUDDY MUDDY

Grazie alla pigrizia di tutti nel rimandare a domani il lavaggio dell’automobile che si potrebbe fare oggi, è nata un’arte originale e poco costosa che si sta facendo strada: la Graffilthy Art. Il nome scelto è un gioco tra le parole “graffiti” e “filthy” (sporco).

A ideare questo nome è stato l’artista inglese di Wicklewood Rick Minns, meglio conosciuto con il nome d’arte di Ruddy Muddy. Ruddy Muddy, infatti, usa come tele per le sue opere i furgoni e le macchine sporche.

DA MOVE

I Da Move sono professionisti indiscussi dello spettacolo acrobatico, sono giovani performer che fanno del freestyle la loro ragione di vita. All’interno della loro Crew hanno campioni di monociclo e biketrial che, insieme ad alcuni parkour, si esibiranno sviluppando evoluzioni, collaborazioni e coreografie, sfruttando un park appositamente realizzato di strutture innovative e veicoli commerciali.

TAO LOVE BUS

750 concerti in 7 anni di tour ininterrotto, 500 città italiane toccate, 150.000 km percorsi. La TAO Love Bus Experience è un progetto musicale atto a far rivivere l’atmosfera, lo spirito e l’emotività degli anni ruggenti del rock ma soprattutto a presentare senza filtri al pubblico le parole e la musica di TAO, ideatore del rivoluzionario progetto TAO Love Bus Experience: il primo rock ‘n’ roll tour in movimento a bordo di un pulmino Volkswagen anni ’70 “hippie style”, munito di un potente impianto audio montato sul portapacchi, all’interno del quale TAO e la sua band danno vita ad un vero e proprio concertone in piena regola.

IL SOGNATORE DI BOLLE

Alekos Ottaviucci è un romantico sognatore che, attraverso la magica semplicità delle bolle di sapone, saprà trasportare grandi e piccini nel suo coloratissimo mondo. Con la sua destrezza realizzerà bolle giganti, bolle di fumo, bolle infuocate, per farvi godere in allegria questa sorprendente bellezza effimera che rimarrà impressa a lungo nei vostri ricordi.

BANDA RULLI FRULLI

Il cestello di un’asciugatrice industriale trasformato in una grancassa; chitarre ricavate da grondaie di casa; tubofoni che si suonano con le racchette da ping pong; pianoforti e xilofoni fatti di mattonelle. La collezione degli strumenti della Banda Rulli Frulli è speciale. Proprio come speciali sono i suoi componenti: 70 musicisti dagli 8 ai 25 anni tra cui 16 ragazzi diversamente abili che si esibiscono senza nessun tutor. La banda Rulli Frulli ha il potere di accogliere tutti e questo rende speciale il progetto di Federico Alberghini, ideatore e fondatore del corpo musicale.

FLYCAT 

Writer e artista italiano, rappresentante già dall’età di tredici anni della prima generazione del writing e cultura hip hop in Italia, fautore di una peculiare ricerca sulla lettera che lo vede confrontarsi con il patrimonio di conoscenze provenienti dallo scenario di formazione statunitense, di cui si fa massimo – oltre che originale – interprete e portavoce. Protagonista in Italia di molteplici mostre ed eventi, l’arte di Flycat viene esposta più volte in California. L’ Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani inserisce Flycat quale artista-writer storico italiano interprete originale dell’arte del Writing. Flycat ha saputo elevare la propria conoscenza pittorica diventando un vero e proprio punto di riferimento per tanti giovani che si avvicinano alla corrente artistica della Street Art.

DAMAT DRUMMER 

Damat è un giovane compositore, street drummer e percussionista. Ha iniziato a suonare le pentole di sua madre sin da piccolo. Dopo circa 10 anni di studio ed esperienza con diverse band decide di spingersi oltre e trova la sua strada iniziando a fare lo “Street Drummer”. Adesso si esibisce con secchi, pentole, piatti e qualsiasi altro oggetto che può produrre un suono nelle più grandi città italiane portando nelle piazze la sua musica.

DAVIDE LAURA 

Davide Laura è un violinista polistrumentista italiano.
Dopo gli studi tradizionali e una carriera avviata da concertista ha deciso di prendersi qualche tempo per girare il mondo suonando per strada.
I giorni son diventati mesi, poi anni, e la strada adesso è diventato il suo palcoscenico principale. Della sua storia si sono interessati tutti i media italiani.
Suona diversi strumenti dal vivo registrandosi con la loop station. I suoi brani sono un mosaico di frammenti ispirati dalle persone che ha incontrato e dai luoghi in cui ha viaggiato.