Heritage zone

La storia dell’auto raccontata da Ruoteclassiche

Un’incredibile selezione di modelli che si sono distinti non tanto per il loro valore economico ma per il contributo che hanno portato allo sviluppo e/o innovazione alla lunga storia dell’automobile.

IL DOPPIO CONCORSO PROMOSSO DA RUOTECLASSICHE

Una delle grandi novità dell’edizione 2019 di Street Show Quattroruote è stato il doppio contest presente nell’area Heritage, promosso da Ruoteclassiche e realizzato in collaborazione con ENI.
Una giuria di eccellenza composta dal Direttore di Ruoteclassiche, personaggi e collezionisti di eccezione ha eletto l’auto più rappresentativa per ciascuna delle seguenti categorie:

MARCHE MILANESI – Isotta Fraschini Tipo 8 Sport Torpedo Castagna (1966).
LE BELLE DI STRESA – FiatX19 (1971)
DALLA N ALLA R UN ARCOBALENO DI COLORI – Fiat 500 R (1975)
LE REGINE DELLA VERNASCA SILVER FLAG – Fiat 8V (1954)
I GRANDI RAID – Alfa Romeo Spider 2000 (1975)

E inoltre quest’anno anche il pubblico presente ha potuto esprimere la sua preferenza grazie al premio di eccezione “Best in Show – Heritage Zone” e votare, nel corso della giornata, la propria vettura preferita presente nell’area. Il riconoscimento è andato alla piccola ma accattivante ISO ISETTA (1954).

In collaborazione con

LA CURA DELL’AUTO BY MAFRA

Mafra è stata scelta per prendersi cura delle auto che erano presenti nell’area Heritage, comprese quelle protagoniste del doppio concorso.
Durante la giornata è stato anche possibile chiedere consigli agli esperti Mafra, che per tutta la durata dell’evento hanno effettuato dimostrazioni live per far scoprire agli appassionati le ultime novità in ambito car care. Per i più esigenti erano presenti anche diversi Detailers professionisti #Labocosmetica la nuova divisione di Mafra che si occupa di car detailing, con i quali confrontarsi su argomenti più complessi.

In collaborazione con

Con il supporto di: